Decontratturante

Sempre più persone soffrono di dolori a carico del sistema muscolare di varia origine provocati ad esempio da traumi, dovuti alla postura scorretta o da vere e proprie contratture a carico dei muscoli. Questo tipo di disturbi possono colpire sia atleti agonisti sia semplici amanti dello sport, ma non solo, possono scaturire anche dalle quotidiane azioni di chiunque.

Il massaggio decontratturante è senza dubbio la migliore terapia per curare e ridurre il dolore causato dalle contratture muscolari. Le contratture si manifestano con un forte dolore acuto dovuto alla tensione dei muscoli che si contraggono eccessivamente anche quando si è a riposo, inoltre in base alla gravità della rigidità muscolare, la contrattura può essere accompagnata da spasmi muscolari. Il dolore della contrattura affligge di norma, come si è anticipato, gli atleti che dunque si sottopongono ad intensa attività fisica, ma può manifestarsi anche a causa di piccoli traumi domestici o in individui che non praticano un particolare sport ma che magari proprio in ufficio davanti al pc assumono una postura sbagliata.

Il massaggio decontratturante rappresenta una soluzione molto efficace per curare la contrattura muscolare, si tratta di uno specifico massaggio praticato a scopo terapeutico principalmente, ma può essere utile anche come prevenzione da possibili dolori muscolari.

Il massaggio decontratturante è un trattamento mirato, praticato da professionisti, che viene effettuato direttamente sulla zona dolorante, dunque contratta, in genere infatti viene fatto sulle parti del corpo più colpite dalle tensioni muscolari come ad esempio il collo e le spalle, le gambe e la schiena e nello specifico la zona lombare.

Il massaggio decontratturante viene praticato allo scopo di riportare il tono muscolare alla sua condizione ottimale, eliminando la rigidità, ricostituendo la caratteristica elasticità dei muscoli e dunque riducendo l’acuto dolore e gli spasmi. Il massaggio decontratturante dev’essere praticato da professionisti preparati, che abbiamo dunque conoscenze di anatomia e sappiano come trattare in maniera corretta i muscoli doloranti dei loro pazienti. Il massaggio genera un terapeutico calore che scalda il muscolo contratto e rigido e agisce dunque con un’azione locale e mirata che da subito manifesta il suoi effetti benefici.

Il massaggio decontratturante viene effettuato tramite pressioni e sfregamenti mirati sulla zona da trattare, attraverso questi movimenti specifici scioglie la contrattura, quella che comunemente i pazienti sono soliti definire “nodo muscolare” proprio per l’acuto dolore che trasmette la sensazione di avere un nodo stretto nel muscolo che limita più o meno i movimenti condizionando le quotidiane attività. Grazie alle pressioni praticate durante il massaggio decontratturante i centri nervosi del muscolo vengono riattivati, migliora l’ossigenazione dei tessuti coinvolti nella contrattura e inoltre, grazie agli sfregamenti, si facilita l’eliminazione delle tossine presenti nell’organismo.

Di norma una seduta di massaggio decontratturante dura circa 30 minuti e viene praticato con l’ausilio di oli essenziali estratti da piante come basilico, menta, camomilla, maggiorana e citronella che contribuiscono al benessere dei pazienti sia calmando il dolore della contrattura per l’azione lenitiva propria delle erbe, sia rilassando la mente durante la pratica del massaggio grazie alle loro fragranze.

Il massaggio decontratturante agisce su qualsiasi muscolo venga colpito da contrattura, naturalmente si differenzia in base alle specifiche esigenze dei pazienti, nel caso ad esempio venga praticato su atleti o grandi sportivi in genere mira a ridurre i dolori acuti localizzati nella zona lombo-sacrale o alle gambe.

Gli atleti spesso soffrono anche di forti dolori a causa di contratture vertebrali, in questo caso i professionisti lavorano con il massaggio decontratturante che viene praticato con opportune pressioni e sfregamenti che procedono dall’alto verso il basso lungo tutta la schiena.

Chi non pratica una particolare attività fisica può comunque soffrire di forti dolori dovuti ad una contrattura muscolare, molto spesso causata dalla postura scorretta che in genere colpisce la zona cervicale.

I benefici per entrambe le categorie di pazienti sono davvero significativi e numerosi, comprendono infatti non solo la specifica azione di riduzione immediata della rigidità del muscolo da cui ha origine il dolore acuto, ma si manifestano anche sulla salute generale dell’organismo contribuendo a ridurre la pesantezza allo stomaco e i disturbi digestivi, l’ansia e lo stress e riportando un generale stato di benessere nell’organismo.